Pagine

sabato 10 maggio 2014

La carne è salutare?


Quante volte abbiamo sentito dire che la carne fa bene alla salute, è fondamentale per la crescita, ci rende forti, che fa sangue?  Siamo sicuri che sia così indispensabile e salutare?
Mangiare carne é salutare?






Facendo delle ricerche sul web ho estrapolato alcune osservazioni:

  • L'uomo non ha nè gli artigli, nè i canini pronunciati o la masticazione tipici degli animali carnivori.
  • L'uomo, quando ha fame, ha l'istinto di mangiare la frutta, non certo di attaccare un animale per  sbranarlo e mangiarlo. 
  • Gli animali carnivori hanno succhi gastrici venti volte superiori rispetto all'uomo.
  • Il fegato degli uomini non può sintetizzare la vitamina A come negli erbivori. Gli animali carnivori la producono.
  • L'uomo, a differenza degli animali carnivori, non possiede un enzima (detto uricasi) che neutralizza l'acido urico derivante dalle proteine animali. Questo acido in forti mangiatori di carne aumenta la sua  concentrazione nel sangue, provocando gotta e uno stato infiammatorio generale.
  • L'intestino degli animali carnivori è corto (3/4 volte la lunghezza del tronco), in questo modo i residui della carne putrefatti (con presenza di sostanze tossiche) vi rimangono per un tempo relativamente breve, cosa che non succede nell'uomo il cui l'intestino  è molto più lungo (20/22 volte la lunghezza del tronco).
  • Il leone è il classico esempio di animale carnivoro: dorme molto frequentemente e quando attacca un animale dopo 30 secondi si ferma esausto.
  • Il bue, l'elefante e il rinoceronte sono animali forti e sono erbivori, così come lo sono la zebra, la gazzella e l'antilope, animali agili e veloci.
  • Il capobranco, che si ciba per primo, mangia l'animale ancora caldo consumando principalmente le interiora (molto più nutrienti) e lascia agli altri i muscoli.
  • Si è visto che dopo un pasto a base di carne aumentano i globuli bianchi nel sangue, proprio come avviene in caso di malattia; questo fa pensare che il nostro organismo consideri la carne come un pericolo.
  • Il dott. Austin Flint, del Bellevue Hospital College, fece un'analisi chimica del brodo di manzo e scoprì che il risultato era lo stesso di un'analisi dell'urina.
  • Mangiamo animali morti da tempo conservati con processi di mummificazione moderna. In medicina si parla di necrofilia.
  • La carne è un alimento acidificante. Abbiamo visto quanti problemi dà questa condizione all'organismo umano.
  • La carne è parzialmente o totalmenta priva di sostanze che hanno effetto protettivo nei confronti del cancro (vitamina A, C, E, folati, sostanze fitochimica), che sono contenute nei cibi di origine vegetale. E quelle che contiene vengono inattivate con la cottura.
  • La carne contiene grassi saturi e colesterolo (anche le cosidette "carni magre"),   nemici delle arterie e del sistema cardiovascolare, in quanto aumentano il rischio di patologie come ictus e infarto .
  • Si è visto che l'eliminazione della carne dalla dieta ha ridotto problemi di stipsi, vene varicose e flebiti. Queste patologie sono quasi del tutto sconosciute ai vegani.
  • L'eccesso di proteine animali favorisce lo sviluppo del diabete tipo 2.
  • Si è vista una correlazione tra proteine animali e tumori in particolare al seno, prostata, colon, vescica e polmoni.
  • E' dimostrato che chi non mangia carne vive più a lungo.
  • Negli allevamenti intensivi vengono somministrati ormoni e antibiotici.
  • E' chiaro che queste sostanze le ritroviamo nella carne che mangiamo. Con un aumento dell 'antibiotico-resistenza e di squilibri ormonali.
  • Negli Stati Uniti, i cui abitanti sono grandi consumatori di carne, il 76% degli antibiotici sono utilizzati in zootecnica (di questi la stragrande maggioranza è utilizzata al solo  scopo di far crescere gli animali). Questa percentuale è altissima, calcolando che per l'uso terapeutico umano se ne utilizzano il 9%. E in Italia?
  • Nella carne esistono fattori tossici e mutageni indiretti, di provenienza agricola (2'000'000 di quintali di pesticidi, erbicidi e quant'altro, distribuiti in agricoltura ogni anno).
  • Studi del 2006 pubblicati nel 2008 sui residui fitosanitari nelle acque hanno dimostrato che la Lombardia, dove abbiamo immensi campi di mais (utilizzato per i mangimi animali), ha il più alto numero di pallini rossi, che segnalano la maggior concentrazione di pesticidi sopra i limiti di legge. E i pesticidi maggiormente presenti sono diserbanti per il mais.
  • Il W.C.R.F. , tra le raccomandazioni per la prevenzione del cancro, ci dice di evitare il consumo di  carne conservata e di limitarsi a 500gr. di carni rosse alla settimana.

Alberto

3 commenti:

  1. Grazie per avermi aperto una porta sconosciuta, ma non è certo facile rinunciare al profumo di una bella grigliata di carne.
    Vi seguo con piacere

    RispondiElimina
  2. Andate piu' spesso al mc donald che e' meglio!

    RispondiElimina
  3. Davvero che post banale e "finto-aperto". Quella sull'azzannare un animale quando si ha fame è la più divertente...

    RispondiElimina