Pagine

mercoledì 21 maggio 2014

Shiitake

Forse non tutti sanno che ci sono funghi che oltre ad essere amati per la loro bontà sono apprezzati per le loro proprietà salutari.

Oggi parlerò del fungo shiitake (Lentinula Edodes), di origine asiatica, attualmente il secondo fungo commestibile più consumato al mondo.
Il suo nome deriva dalla unione di due parole giapponesi "Shii" (quercia) e "Take" (fungo): infatti cresce sui tronchi di quercia.

lunedì 19 maggio 2014

Lo zenzero

E' una pianta erbacea perenne di cui vengono utilizzate le radici fresche o essiccate.
Radice fresca di zenzero
L'origine è asiatica e venne portato in Europa ai tempi dei Romani.
Lo Zenzero contiene diversi principi attivi, tra cui: olio essenziale, gingeroli, shogaoli, resine e mucillagini.
Queste sostanze, oltre a dare il caratteristico aroma, gli conferiscono proprietà salutari, addirittura medicinali.

Lo possiamo trovare in commercio fresco o in polvere da utilizzare come spezia. 

Per quanto riguarda il suo utilizzo, consumandolo fresco si può apprezzare maggiormente il suo particolare aroma, che tende a farsi meno intenso con la sua essicazione. Dal punto di vista delle proprietà non ci sono differenze.

Le alleate fibre

Alimenti ricchi di fibre
In questo blog parleremo molto spesso dell'importanza per l'organismo delle fibre vegetali. Cercherò di spiegarne in maniera semplice il motivo. Le fibre si trovano in tutti i prodotti vegetali. Non hanno valore energetico o nutritivo, in quanto non siamo in grado di digerirle (ci manca il corredo enzimatico necessario).
Le fibre alimentari si dividono in due grandi classi: le fibre solubili e le fibre insolubili.

giovedì 15 maggio 2014

I ceci

Cicer Arietunum  è una pianta erbacea della famiglia delle Fabeceae e i ceci sono i suoi semi.
Ceci e verdure

I ceci, dopo fagioli e soia sono i terzi legumi più consumati al mondo.
Sono coltivati nella maggior parte delle regioni mediterranee. Caratteristica peculiare della pianta è quella di avere delle radici che vanno molto in profondità e questo le permette di vivere anche con una minima quantità di acqua.

Dal punto di vista calorico 100gr. di ceci forniscono 314 calorie. Pur essendo più calorici dei fagioli, sono più equilibrati dal punto di vista nutrizionale.
I ceci contengono proteine vegetali (con una vasta gamma di amminoacidi), sali minerali, vitamine, acidi grassi polinsaturi (quelli salutari) e fibre.

sabato 10 maggio 2014

La carne è salutare?


Quante volte abbiamo sentito dire che la carne fa bene alla salute, è fondamentale per la crescita, ci rende forti, che fa sangue?  Siamo sicuri che sia così indispensabile e salutare?
Mangiare carne é salutare?




mercoledì 7 maggio 2014

Il pomodoro


Il pomodoro è  considerato l'ortaggio principale nella cucina italiana, non c'è orto in cui non viene coltivato.
Rappresenta uno degli alimenti più rappresentativi della dieta mediterranea.
Il mese migliore per la raccolta del pomodoro è agosto, dove il sole caldo e le scarse precipitazioni lo rendono maturo, profumato e dolce al palato.
Vari tipi di pomodoro

In Italia se ne coltivano diversi tipi, i più conosciuti sono :
  • Ciliegino  (insalate)
  • Tondo  (insalate)
  • Grinzoso  (insalata e sughi)
  • Cuore di bue  (insalata)
  • San Marzano  (conserve e passate)
Il pomodoro è un alimento naturale e quindi lo classifichiamo tra i cibi amici della salute.

lunedì 5 maggio 2014

Cibi alcalinizzanti

L'equilibrio tra acidità e alcalinità è fondamentale per il buon funzionamento del nostro organismo, il quale ha tutta una serie di meccanismi (respirazione, reni, produzione ormoni) per mantenerne un giusto bilanciamento.
Alcuni cibi alcalinizzanti

Per capire i concetti di acido e alcalino bisogna conoscere il pH.
Cosa è il pH ?
Il pH è una scala di misura che va da 0 a 14, che ci indica se una sostanza è acida o alcalina. 

Un pH inferiore a 7 indica una sostanza acida
Un pH superiore a 7  indica una sostanza alcalina
Un pH uguale a 7 indica una sostanza neutra

domenica 4 maggio 2014

Importanza della vitamina D

La vitamina D è un microelemento di  grandissima importanza. Viene anche chiamata la vitamina del sole perchè viene prodotta nell'organismo, in particolare nella pelle, grazie alla sua esposizione ai raggi UVB. 
Sole e vitamina D

Il fabbisogno di vitamina D dell'organismo è assicurato per circa l'80% dalla quota sintetizzata a livello cutaneo e solo per il 20% da quella derivante dall'alimentazione.
Sono infatti pochi gli alimenti che contengono quantità apprezzabili di vitamina D.