Pagine

giovedì 11 dicembre 2014

Meno infiammazioni della bocca con la malva

Questo sarà il primo di una serie di post dedicati alle proprietà che molte piante hanno nel migliorare diversi problemi del cavo orale.
Malva: contro le infiammazioni della bocca
Uno di questi é quello legato alle infiammazioni gengivali e delle mucose orali, ma vedremo in seguito come affrontare con le piante anche il dolore dentario e l'alitosi o come rinforzare ossa e denti.
Non si tratta ovviamente di sostanze miracolose, ma semplicemente di erbe che possono aiutare a rinfrescare l'alito o risolvere piccoli problemi infiammatori della nostra bocca.
Una di queste erbe é la malva.


Malva

La malva é un'erba che cresce spontaneamente nei campi e sulle strade, grazie alla sua facilità di crescita e diffusione.
In realtà le sue proprietà sono conosciute fin da tempi antichi soprattutto per quanto riguarda le capacità disinfiammanti.
Diversi tipi di disturbi infiammatori, come artrite, gotta, eccitazione nervosa e stipsi sono stati e vengono ancora curati con questa pianta.

I fiori e le foglie della malva contengono in grandi quantità delle sostanze mucillaginose
che, a contatto di liquidi, danno origine ad una specie di gelatina con proprietà emollienti e disinfiammanti.
Per avere i migliori benefici occorre raccogliere foglie e fiori nel periodo estivo, quando la quantità di queste sostanze contenute nella pianta é massima.
Si possono usare freschi o anche essiccati, avendo cura di conservare il prodotto al riparo da luce e calore.

Infuso contro le infiammazioni della bocca

Infuso di malva disinfiammante
E' preferibile utilizzare solo i fiori. Basta versarne un cucchiaino in una tazza con acqua bollente e lasciare in infusione per almeno cinque minuti. Si filtra e si lascia raffreddare.
A questo punto si può usare il prodotto per eseguire degli sciacqui prolungati della bocca, da ripetere più volte al giorno.
Un altro utilizzo della malva é per alleviare il dolore dentario, grazie alle sue proprietà lenitive.
In questo caso si utilizza sotto forma di cataplasma:
si prendono una o più foglie fresche che, dopo averle accuratamente lavate,vengono pestate e applicate direttamente sul dente dolente.

Il consulto dal dentista

Non lo dico perché é il mio lavoro, ma é fondamentale rivolgersi all'odontoiatra per qualsiasi problema relativo alla bocca e ai denti. 
I rimedi naturali a base di piante ed erbe possono aiutare, ma é importante capire l'origine del dolore o infiammazione, per poter risolvere in maniera definitiva il problema.
Per l'uso esterno delle erbe e quindi anche per sciacqui e gargarismi, non ci sono controindicazioni. Occorre comunque essere sempre cauti in caso di allergie presunte o accertate ad alcune piante.
Attenzione anche alla raccolta delle erbe, da lasciare solo agli esperti.
Importante poi é fare attenzione, nelle preparazioni casalinghe, all'igiene e alla pulizia di strumenti e contenitori utilizzati.

Al prossimo post dedicato alle erbe per una bocca sana.

Sergio





Nessun commento:

Posta un commento